La testimonianza di Francesca

9 Ago , 2019 Senza categoria

La testimonianza di Francesca
“Premetto di avere iniziato questo percorso, seriamente, dal 1 gennaio. Avevo tentato prima ma probabilmente, non ero ancora pronta.
 
Dal 23 gennaio, data che indica anche il mio sodalizio con una breaters ora mia amica , ho smesso di pensare “so tutto quello che si deve sapere sul cibo e sulla vita” ed ho iniziato a cambiare modo di mangiare, intendendolo anche come stile di vita.
 
Ebbene..la rivoluzione!
 
All’inizio ho tolto tutti gli zuccheri, i farinacei ed i cibi molto elaborati dalla mia alimentazione. 4 pasti al giorno con spuntino pomeridiano.
Mentre cercavo di attenermi allo schema ho iniziato con la pratica formale ed informale, facendo un sacco di storie, cercando mille scuse per non farlo, ma questa volta l’ho fatto e zitta!!
 
Unica regola da mantenere: 4 pasti, abbondanti ma scegliendo cose buone , cercando di variare il più possibile, accettando e verificando suggerimenti di altri. Ho scoperto cibi alternativi, anche non buoni per me che non mangio carne e pesce, e col passare del tempo, senza accorgermene, ho eliminato anche lo lo spuntino: grazie a una maggiore consapevolezza, alla fine è diventato non necessario.
 
Mai avrei pensato di stare senza mangiare dalla colazione delle 6.30 al pranzo delle 13.30, e poi fino alla cena alle 20.30!!
 
Scelgo cose semplici, leggo le etichette per assicurarmi che siano senza zucchero, conservanti , coloranti, acidi vari, seguo i suggerimenti dello staff di Breaters, non tutti e non alla lettera devo ammettere, o anche i suggerimenti di qualche altro breater, sempre in semplicità.
 
Ascolto di più il mio stomaco: a volte è già pieno senza aver mangiato tutto ciò che ho programmato, ho ridotto le porzioni rispetto all’inizio (erano molto abbondanti, troppo), e tutto ciò in maniera naturale, scegliendo, sentendomi nella scelta consapevole e non nella rinuncia dolorosa.
 
Ci sono stati giorni di grossa ribellione alla regola, di grandi pianti, di “vaffa” a tutto. Ma ritornando alla presenza, alla consapevolezza, rendendomi conto dell’impermanenza delle sensazioni/emozioni, sono riuscita a stare con quello che c’era ed ho lasciato andare.
 
Altri giorni mi sono disperata perché sarei voluta essere magra subito, magari più soda, altri giorno invece non sono riuscita nelle pratiche, altri ancora in cui volevo assolutamente dar seguito ai lamenti della mente: ” non dimagrisco” ” non riesco” ” che palle” ” non lo faccio in maniera perfetta”ecc. Non le ho dato retta ed ho continuato ad aggrapparmi a questo percorso, e ho fatto bene.
 
È la prima volta che sono costante e che sento la scelta non obbligata: ero diventata specialista in mappe geografiche alla ricerca di soluzioni magiche..penso di aver fatto tutte le diete del mondo, forse non ho fatto solo la dieta del freddo 😏.
 
Ma oggi sono qui, con 18 kg in meno, persi in 5 mesi di breaters, mangiando bene ed abbondante, con la consapevolezza che la perdita di peso è solo un effetto collaterale della maggiore presenza e del lavoro svolto.
 
Non ho più paura degli zuccheri e continuo a scegliere di non mangiarli” so che a me non fanno bene, e so che oggi posso girarci intorno senza desiderarli, ed è davvero miracoloso.
 
Ogni tanto mi concedo una pizza: non ho più l’ossessione di mangiarla ogni sabato, la mangio quando capita e se la desidero veramente. Se sono a cena con gli amici e ci sono solo verdure fritte, le mangio comunque: prima non avrei mai pensato di farlo, non avrei perso quei 100 Gr di peso determinanti al momento della bilancia 😂Sono serena: devo mangiare ed è solo per quel pasto.
 
Nessuna rigidità, nessuna regola da infrangere, solo libertà di scelta. Ecco com’è cambiato il mio rapporto col cibo. Grazie Breaters! 🙏❤”

Ritrova l’equilibrio con il cibo e con il corpo.

Grazie al potere della consapevolezza.

PROVA GRATIS!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *